Perché festeggiare San Valentino?

Perché festeggiare San Valentino?

Ti sei mai chiesto: “perché festeggiare San Valentino?” Almeno una volta nella vita te lo sei chiesto, ammettilo (soprattutto quando eri/sei single).  Eh si, allora oggi parliamo di questa nostra piccola curiosità… Prenditi due minuti per leggere questo articolo per saperne di più!

San Valentino esiste fin dall’epoca romana, 496 d.C per l’esattezza. Essendo una celebrazione così antica noi continuiamo ancora oggi a “praticarla”, era un rito dedicato alla fertilizzazione, ma adesso a cosa serve?

Perché festeggiare allora oggi S.Valentino?

Abbiamo veramente bisogno di un giorno specifico durante tutto l’anno per “festeggiare” un giorno insieme a una persona?

Per chi non è insieme a qualcuno vede tutto questo in modo male, vedono le coppie felici che si fanno i regali e si dimenticano di tutti i problemi esclusivamente per quel giorno, San Valentino.

Per chi è innamorato deve per forza portare fuori il compagno\a oppure fare dei regali, ma tutto questo a che fine?
Chi non ha trovato l’amore prova disgusto verso questa giornata perché si sente escluso, mentre la coppia deve pensare al regalo da fare.

Perché esiste quindi? Alla fine è solo un giorno come gli altri, viene celebrato tradizionalmente come natale, pasqua. Ma è diverso, doveva essere chiamato giorno falso, in cui attraverso oggetti dimostri “l’amore” verso il compagno\a.

In fin dei conti bisognerebbe dimostrare l’amore verso qualcuno con i gesti di ogni giorno, stando accanto a qualcuno e non attraverso un giorno dell’amore, San Valentino.

error: Content is protected !!